Migliori hashtag Instagram: quali scegliere? Dove trovarli?

Prima di parlare dei migliori hashtag Instagram, per il 2020 e non solo, dobbiamo ripercorrere almeno brevemente il primo tratto della Guida su cosa è Instagram e come funziona. Come ci dicevamo QUI, Instagram è senza dubbio il social network delle immagini per eccellenza.

Scattare foto (oppure caricarne di proprie), modificarle con filtri e inserirle in post. Con una didascalia corredata di hashtag. Per ogni momento della vita o della giornata c’è un’immagine o un post, oppure un video. Insomma, un vero e proprio album di fotografie.

Come abbiamo detto, su Instagram ad ogni immagine vengono associati dall’utente che la carica alcuni hashtag, delle parole (o porzioni di frasi) precedute dal famoso #, il cancelletto, che permette di identificare un argomento.

Ad essi si associa più visibilità, perché chi cerca quell’argomento potrà trovare la foto, e alla visibilità si associa una potenzialmente maggiore interazione su quello o altri post, quando non proprio sul profilo intero.

Migliori hashtag Instagram: quali scegliere? Dove trovarli?

Migliori hashtag Instagram: quali scegliere? Dove trovarli?Ma quali scegliere e come trovare quelli giusti? I migliori hashtag Instagram per aumentare like e followers, si chiedono in molti, quali sono? In realtà una risposta univoca non c’è ma di sicuro ci sono degli hashtag più o meno universali, e delle metodologie utili per capire come trovarli.

In primis occorre sapere che non è possibile per ogni singolo post (e dico io nemmeno consigliabile) inserire più di 30 hashtag. Non ne servono tanti, servono quelli giusti. Pochi ma buoni. Ma vediamo quali.

I migliori hashtag Instagram, in primis, per la mia esperienza professionale sono sempre quelli legati all’argomento dell’immagine che state per condividere. Questi hashtag non dovete cercarli da nessuna parte, ma solo nella foto che state condividendo. Fatevi la domanda: cosa cè in questa foto? Ecco, la risposta vi darà alcuni degli hashtag specifici da usare.

Leggi anche  Poesie sul silenzio in romanesco - ''Er silenzio''

Gli hashtag ”generici”

Ci sono poi gli hashtag cosiddetti generici, o generalisti, come #photooftheday #picoftheday #instalike e così via. Il mio consiglio è, come sempre, moderazione; uno o due al massimo bastano, perché in questo dobbiamo vedere i numeri: sono gli hashtag più condivisi e dunque davanti a noi ci saranno milioni di altri. Non dobbiamo scavalcare, dobbiamo crearci una nicchia.

Migliori hashtag Instagram: un percorso di crescita

In un altro capitolo delle GUIDE ci addentreremo direttamente nelle liste di hashtag per Instagram, per argomento, ma al momento l’unica cosa che dovete sapere è che non esiste un modo per scalare posizioni senza fatica o studio. Tolte le inserzioni, capitolo a parte che tratteremo più avanti, l’unica maniera è sperimentare.

Capire esattamente come Instagram vede quell’immagine o video. Cosa ci vede dentro e quale argomento sia più giusto da evidenziare con gli hashtag. E poi guardarsi in giro, magari fra i nostri followers o fra chi seguiamo alla ricerca di idee e di spunti. Cambiate gli hashtag per ogni post, magari mantenendone alcuni che notate essere più attrattivi, e non esagerate mai con il numero. Less is more!

Photo – Pixabay

Stefano Ursi

Classe 1979, romano. Da sempre amo la comunicazione. Video, audio, radio, social, siti web, tv. Consulente digital, social media, web content, ghost writing.