dark mode instagram come funziona segui già novità news

Dark mode Instagram, finalmente è arrivata la funzione attesissima dagli utenti del social delle foto di Facebook. Si potrà dunque da ora avere lo sfondo dell’app nero come la notte! Ma non è l’unica novità introdotta.

Per conoscere tutte le novità dell’aggiornamento di Instagram andiamo però per gradi e iniziamo a parlare della nuova modalità. Partiamo da quella che era la novità più attesa.

Dark mode Instagram: cosa cambia

Questa funzione serve per scurire tutti gli elementi di sistema dell’app, di modo da ottenere uno sfondo nero. Il motivo è quello più semplice ma importante: aiutare gli occhi degli utilizzatori. Con i colori chiari in condizioni di scarsa illuminazione infatti gli occhi si stancano, specie in presenza di utilizzo continuativo.

C’è poi un secondo motivo che conduce verso questo aggiornamento: la volontà di preservare e ottimizzare il più possibile il consumo di batteria dei dispositivi. Dopo questo aggiornamento, dunque, Instagram vi apparirà scuro.

Le altre novità: ”Segui già” sparisce

A quanto si legge, dopo ”dark mode” Instagram dovremmo assistere ad un’altra novità; l’app infatti dovrebbe a breve  rimuovere anche il tab “Segui già”, accessibile a partire dal pulsante a cuore.

Una funzione che probabilmente non tutti conoscono, e che presto dovrebbe scomparire perché permette agli utenti di vedere le attività sul social da parte dei profili seguiti. Verrà dunque rimossa, si legge, perché poco utilizzata e poco conosciuta in tutte le sue capacità.

Threads, per gli ”amici stretti”

Ancora prima di dark mode Instagram, Facebook aveva lanciato Threads, per gli ”amici stretti’ di Instagram; una sorta di mix fra WhatsApp e Instagram che punta diretta a ”rimanere connessi con gli amici più stretti”. Potremmo definirlo un ”club” ristretto di amici, che va ad essere selezionato dall’utente fra quelli che già ha. Una selezione di persone con cui si vuole interagire in maniera esclusiva, senza bacheca pubblica né richieste da altri. Ne parlo QUI.

Leggi anche  Instagram Reels: cos'è e come funziona

Photo – Pixabay

Stefano Ursi

Classe 1979, romano. Da sempre amo la comunicazione. Video, audio, radio, social, siti web, tv. Consulente digital, social media, web content, ghost writing.